River Flows in You - Yiruma
00:00 / 00:00

Dott.ssa Samuela Turati

Contatti: Cell. 338 - 3487788     Mail: samuela.turati@libero.it

"Siamo così abituati a camuffarci agli occhi degli altri che alla fine ci camuffiamo ai nostri occhi."

- François de La Rochefoucauld -

Cos'è la Psicologia Giuridica?

La psicologia giuridica è una branca della Psicologia  che si occupa di studiare dal punto di vista psicologico gli aspetti e i vissuti di persone interessate a diverso titolo da un’attività giudiziaria ; essa può essere definita come una disciplina applicativa di taglio psico-sociale, che fa proprie competenze della psicologia clinica, della psicologia dell’età evolutiva e della famiglia, della psicologia dei gruppi e delle organizzazioni nonché della psicologia cognitiva.

Uno degli ambiti di applicazione della psicologia giuridica è quello della Psicologia Forense, ovvero l’ambito che riguarda quelle situazioni giudiziarie in cui l’aspetto psicologico è importante ai fini della giustizia. In questo ambito gli psicologi forensi possono collaborare con il giudice come suoi esperti o con gli avvocati.

La psicologia giuridica si applica all’ambito civile, a quello penale e all’ambito minorile.

Lo psicologo che opera in ambito giuridico riveste un ruolo diverso rispetto all’ambito clinico.

Le attività proposte:

  • valutazioni neuropsicologiche ai fini medico-legali:

per accertare l’esistenza di un danno cognitivo a seguito di un incidente

(es. incidente stradale);

 

  • valutazioni psicodiagnostiche e consulenze tecniche:

per stilare il profilo di personalità, il funzionamento psicologico del soggetto e il suo stato psico-emotivo in un dato momento;

 

  • consulenza tecnica di parte:

La figura del consulente tecnico di parte, fondamentale in ambito di consulenza richiesta dal Giudice, svolge la funzione di monitorare e verificare il corretto svolgimento delle operazioni peritali, tutelando il soggetto coinvolto nella disputa legale da ogni eventuale errore di valutazione.

  • Consulenza Tecnica di Parte (CTP) in materia di affido e genitorialità:

-consulenza tecnica nelle cause di separazione tra coniugi;

-assistenza e valutazione dell’idoneità genitoriale in caso di separazione, divorzio o modifica delle condizioni di affidamento.

 

 

  • Consulenza Tecnica di Parte (CTP) nella valutazione del danno psicologico-psichico:

-infortunistica stradale (traumi, lesioni, cicatrici);

-danno da mobbing;

-danno da stalking.